I PUNTI CHIAVE

In cosa Credo

Una città sicura

Una città può essere vissuta bene quando è sicura. In tutte le zone cittadine dovranno essere favorite le iniziative di controllo ed integrazione sociale che scoraggino comportamenti pericolosi e criminosi. Attraverso l’apertura di attività aperte al pubblico fino a tarda sera, con l’attivazione di percorsi museali e culturali serali e notturni e con tutte le attività che favoriscono una fruizione diffusa dello spazio urbano si possono prevenire senza costi ed in maniera efficace le attività criminali.

Università

Trento da ormai quasi sessant’anni ospita un’università che nel corso del tempo ha raggiunto livelli di qualità assai elevati. Tuttavia la città ha fatto fatica a concepirsi come città universitaria nel senso classico del termine. Integrare meglio i due elementi fra loro potrà essere motivo di ulteriore rafforzamento dell’identità della città e della sua economia legata al commercio ed ai servizi.

Trento Smart City

La tecnologia offre potenzialità a tutt’oggi non pienamente e organicamente sfruttate dalla P.A. La stessa Città di Trento, seppure dotata di alcune applicazioni che consentono un più celere dialogo con il cittadino, risulta carente sotto alcuni profili. La nostra idea è dunque quella di rendere Trento DAVVERO “altamente digitalizzata” e “user friendly”, con un’evidente ricaduta positiva sulla qualità della vita dei cittadini e delle imprese, per l’evidente abbattimento dei tempi di attesa, e sulla efficienza, efficacia ed economicità dell’attività amministrativa.

Circoscrizioni

Noi crediamo nel decentramento politico-amministrativo e crediamo nella sussidiarietà verticale per cui riteniamo tutt’ora che le Circoscrizioni vadano mantenute e semmai valorizzate e potenziate quale strumento di ascolto del territorio e delle sue necessità. Certo su di esse andrà fatta una riflessione circa le competenze ed eventuali variazioni territoriali, ma tutto questo dovrà essere fatto non con operazioni di vertice ma sempre privilegiando il confronto e l’ascolto di queste realtà importantissime per la città.

CHI SONO

Laurea in Economia e Commercio

Economia politica

Vice Presidente nazionale UCID

Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti

Socio IAI

Istituto Affari Internazionali Roma

Socio Centesimus Annus

Fondazione Centesimus Annus Pro Pontifice

Presidente SSF Trentino

Sport Senza Frontiere Trentino APS

LA MIA CAMPAGNA È ALIMENTATA
DAI CONTRIBUTI DI SOSTENITORI COME TE

Diventa un volontario

Raccontaci qualcosa di te e di quello che saresti disponibile a fare

    Popolo iraniano

    Richiesta di sostegno

    Trento, 3 gennaio 2023

    Al Sindaco
    Al Presidente del Consiglio Comunale
    Loro sedi

    Spett.le Sindaco, Spett.le Presidente del Consiglio Comunale,
    sono Marcello Carli, consigliere del Comune di Trento.
    Scrivo la presente a seguito del momento delicatissimo che vive l’IRAN.
    In quel Paese, devastato da quarant’anni di regime teocratico ed antidemocratico, e negatorio dei principali diritti civili quali la libertà di abbigliamento e di parola, dopo la morte crudele di Masha Amini, ragazza barbaramente uccisa per non avere correttamente indossato il velo, migliaia e migliaia di ragazze e di ragazzi hanno iniziato una diffusa protesta per chiedere libertà, dignità e giustizia.
    Centinaia di questi sono stati arrestati ed uccisi, dopo tremende e crudeli torture, spesso impiccati. Molti tra queste e questi martiri erano eccellenti nello sport a livello internazionale.
    Ho scritto giorni fa una lettera all’Ambasciatore d’IRAN in Italia dichiarando di assumere il patrocino politico di un condannato a morte poco più che ventenne, e chiedere per lui clemenza ad un condannato. La sua colpa era quella di avere dato fuoco a dei cassonetti per protesta.
    Credo che se tutte le amministrazioni locali italiane ed europee, tutte le parlamentari ed i parlamentari italiani ed europei facessero lo stesso, creando una forte pressione internazionale, le cose potrebbero assumere una piega diversa e portare anche l’Unione europea ad assumere una posizione più chiara e coerente con i suoi valori costitutivi, fino anche ad interrompere le relazioni diplomatiche con l’IRAN.
    Ho promosso anche una petizione per chiedere la denuncia per crimini contro l’umanità della dirigenza criminale iraniana.
    Con la presente chiedo al Vostro Comune di assumere il patrocinio politico di un condannato a morte in IRAN e scrivere una lettera in sua difesa all’Ambasciatore iraniano in Italia.
    Allego all’uopo, a titolo di esempio, la lettera da me inoltrata all’Ambasciatore il 15 dicembre 2022, accanto all’ultimo elenco degli attuali (e conosciuti) condannati a morte.
    Confinando nella Vostra comprensione e nel Vostro sostegno,
    porgo un cordiale saluto,

    Marcello Carli

    Le ultime

    Novità da Facebook

    1 ora fa

    Il mio pensiero per quest'uomo, Michele Barco: dopo 40 anni nella stessa azienda, a Piazzola sul Brenta, è morto nel giorno dell'addio al lavoro, nel giorno in cui aveva portato con sé lo spumante e i pasticcini per festeggiare con i colleghi la meritata pensione...Episodi come questo ci fanno profondamente riflettere su quanto la vita sia preziosa, da vivere ogni giorno al meglio che possiamo fare...Un abbraccio, di vero cuore, ai suoi familiari.. ❤️❤️ ... Mostra di piùMostra di meno
    Vedi su Facebook

    2 giorni fa

    Manca una settimana esatta all'inizio del #festivaldisanremo di martedì 7 febbraio.Come ormai da circa un trentennio, è tradizione ch#festivaltival si dia spazio anche a tematiche di attualità.Di solito, nessuno se ne scandalizza.In questo caso, è previsto un breve vide#Zelenskyensky, una cosa di due minuti.Sarebbe la normalità, anzi una cosa persino scontata, solo considerando che quest'uomo, con l'eroi#Ucrainao dell'#Ucraina, difende la libertà non solo del su#europa ma di tutta #Europa da quel tiranno #Putinnario di nome #Putin.E invece no.Grandi proteste contro il previsto intervento, proteste con in testa il solito Salvini e dietro tutti gli adoratori di Putin e gente che finge di palare di pace ma in realtà vuole solo una resa.Ecco, vorrei dirvi perché Zelensky vi dà fastidio.Vi dà fastidio perché ha il coraggio che voi non avete.Ha una dignità che nemmeno la notte siete in grado di sognarla.Ritiene la libertà un valore assoluto, mentre voi la vostra, di libertà, siete disposti a svenderla per quel povero piatto di lenticchie del vostro misero quieto vivere.Accettereste di stare sotto Putin così come avreste accettato di stare sotto Hitler, o sotto Mao, o sotto Pol Pot, purché nessuno vi dia fastidio.Io invece lo guarderò assai volentieri, Zelensky: e lo ascolterò con riconoscenza e ammirazione, come molti milioni di italiane e di italiani. Esattamente come avrei fatto con Churchill nella Seconda Guerra mondiale.Coraggio, Preside#sanremom#sanremofestivalemo #sanremofestival ... Mostra di piùMostra di meno
    Vedi su Facebook

    4 giorni fa

    La notizia è clamorosa e appena giunta nella notte, la vedete da questa immagine: durissimo colpo in #Iran per i Guardiani della rivoluzione.In diverse città le strutture di questo braccio armato del regime sono state bombardate, probabilmente anche per distruggere i droni che l’Iran manda ai russi per la guerra contro l’#Ucraina e il suo popolo!Noi siamo e sempre saremo dalla parte delle #donne e dei popoli iraniano e ucraino che si battono per la libertà, contro il regime russo di Putin e contro il regime islamico!#iranrevolution #mahsaamini ... Mostra di piùMostra di meno
    Vedi su Facebook

    6 giorni fa

    La #giornatadellamemoria ricorre oggi 27 gennaio perché giorno della liberazione del campo di #Auschwitz.La commemoriamo con queste immortali parole di Primo Levi.SE QUESTO È UN UOMOVoi che vivete sicurinelle vostre tiepide case,voi che trovate tornando a serail cibo caldo e visi amici:Considerate se questo è un uomoche lavora nel fangoche non conosce paceche lotta per mezzo paneche muore per un si o per un no.Considerate se questa è una donna,senza capelli e senza nomesenza più forza di ricordarevuoti gli occhi e freddo il grembocome una rana d'inverno.Meditate che questo è stato:vi comando queste parole.Scolpitele nel vostro cuorestando in casa andando per via,coricandovi, alzandovi.Ripetetele ai vostri figli.O vi si sfaccia la casa,la malattia vi impedisca,i vostri nati torcano il viso da voi. ... Mostra di piùMostra di meno
    Vedi su Facebook

    1 settimana fa

    Che meraviglia la foto dei frati francescani che ad Assisi giocano felici come bimbi con le palle di neve…Non so a voi, a me suscita un sorriso davvero dal profondo del cuore!!! ❤️❤️Siano tanti i momenti spensierati di gioia, per tutte e tutti noi! ... Mostra di piùMostra di meno
    Vedi su Facebook

    Privacy Policy Cookie Policy