I PUNTI CHIAVE

In cosa Credo

Una città sicura

Una città può essere vissuta bene quando è sicura. In tutte le zone cittadine dovranno essere favorite le iniziative di controllo ed integrazione sociale che scoraggino comportamenti pericolosi e criminosi. Attraverso l’apertura di attività aperte al pubblico fino a tarda sera, con l’attivazione di percorsi museali e culturali serali e notturni e con tutte le attività che favoriscono una fruizione diffusa dello spazio urbano si possono prevenire senza costi ed in maniera efficace le attività criminali.

Università

Trento da ormai quasi sessant’anni ospita un’università che nel corso del tempo ha raggiunto livelli di qualità assai elevati. Tuttavia la città ha fatto fatica a concepirsi come città universitaria nel senso classico del termine. Integrare meglio i due elementi fra loro potrà essere motivo di ulteriore rafforzamento dell’identità della città e della sua economia legata al commercio ed ai servizi.

Trento Smart City

La tecnologia offre potenzialità a tutt’oggi non pienamente e organicamente sfruttate dalla P.A. La stessa Città di Trento, seppure dotata di alcune applicazioni che consentono un più celere dialogo con il cittadino, risulta carente sotto alcuni profili. La nostra idea è dunque quella di rendere Trento DAVVERO “altamente digitalizzata” e “user friendly”, con un’evidente ricaduta positiva sulla qualità della vita dei cittadini e delle imprese, per l’evidente abbattimento dei tempi di attesa, e sulla efficienza, efficacia ed economicità dell’attività amministrativa.

Circoscrizioni

Noi crediamo nel decentramento politico-amministrativo e crediamo nella sussidiarietà verticale per cui riteniamo tutt’ora che le Circoscrizioni vadano mantenute e semmai valorizzate e potenziate quale strumento di ascolto del territorio e delle sue necessità. Certo su di esse andrà fatta una riflessione circa le competenze ed eventuali variazioni territoriali, ma tutto questo dovrà essere fatto non con operazioni di vertice ma sempre privilegiando il confronto e l’ascolto di queste realtà importantissime per la città.

CHI SONO

Laurea in Economia e Commercio

Economia politica

Vice Presidente nazionale UCID

Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti

Socio IAI

Istituto Affari Internazionali Roma

Socio Centesimus Annus

Fondazione Centesimus Annus Pro Pontifice

Presidente SSF Trentino

Sport Senza Frontiere Trentino APS

LA MIA CAMPAGNA È ALIMENTATA
DAI CONTRIBUTI DI SOSTENITORI COME TE

Diventa un volontario

Raccontaci qualcosa di te e di quello che saresti disponibile a fare

    Le ultime

    Novità da Facebook

    Cover for Marcello Carli
    12,629
    Marcello Carli

    Marcello Carli

    Il mio sogno è un progetto: far rinascere Trento!

    3 ore fa

    Marcello Carli
    Grande dolore per la tragedia avvenuta sulla Marmolada. Preghiamo per i dispersi e le famiglie delle vittime. ... Mostra di piùMostra di meno
    Vedi su Facebook

    6 ore fa

    Marcello Carli
    Io dico che non dobbiamo avere paura della propaganda della destra.Non dobbiamo avere timidezze, e nemmeno esitazioni.Non è più il tempo, non è più il momento!Ci sono ragazze e ragazzi stranieri, nati in Italia oppure arrivati in Italia entro i 12 anni di età e che hanno regolarmente completato un ciclo di studi di almeno 5 anni: per quale motivo non dovrebbero essere considerati italiani?In Italia sono milioni, e parliamo di persone correttamente inserite e rispettose delle leggi.Solo in Trentino circa ottomila, ottomila persone che chiedono una cosa sola: crescere e lavorare, essere e sentirsi inclusePer quale motivo la società in cui queste persone sono nate, cresciute, hanno studiato con profitto, non dovrebbe concedere loro questo status?Lasciamo perdere le becere strumentalizzazioni politiche ed elettorali di Salvini e della Meloni che dicono: "Occupiamoci piuttosto delle bollette che aumentano", eccetera.Non siamo dei trogloditi: possiamo anche occuparci di più cose contemporaneamente, è una caratteristica dell’Homo Sapiens, sapete? E comunque escludere questi ragazzi dalla società il costo delle bollette di certo non lo abbatte!Torniamo quindi al tema: esiste un motivo razionale, logico, umano, per escludere dalla società queste persone?Umanamente, è solo una carognata; socialmente, un rischio gravissimo così come sempre enormemente rischioso è escludere gli individui dalle società in cui vivono.Ma economicamente, ci rendiamo conto?Siamo un Paese che ha e in prospettiva sempre più avrà problemi di forza lavoro, lo dicono tutti gli indicatori.Già oggi alcune figure professionali sono ardue da trovare.E noi che facciamo? Invece di integrare, e con dignità, chi ha mostrato voglia di studiare ed entusiasmo nell'apprendere, ci mettiamo ad escluderlo?Ecco perché lo #iusscholae, che finalmente concederebbe questo diritto, va approvato IMMEDIATAMENTE!Per un'Italia avanzata e moderna, che sappia guardare al futuro, aperta e pienamente inserita in Europa! ... Mostra di piùMostra di meno
    Vedi su Facebook

    1 giorno fa

    Marcello Carli
    Weekend di ore liete…Qui al matrimonio dei carissimi Diego ed Iris❤️Buona domenica amiche e amici, a voi e a chi vi è caro! ... Mostra di piùMostra di meno
    Vedi su Facebook

    4 giorni fa

    Marcello Carli
    La mia indignazione, la mia rabbia di italiano, la mia rivolta civile per aver dovuto assistere alla scena del nostro Presidente del Consiglio, Mario #Draghi, da tutti rispettato e stimato all'estero come rappresentante dell'Italia, che si è trovato nella condizione di dover interrompere la sua partecipazione al vertice Nato a causa dei giochini e delle ambiguità di Salvini e di Conte sulla guerra in #Ucraina.Una vergogna che due politici ridicoli e fallimentari, peraltro bocciati sonoramente alle elezioni solo pochi giorni fa, compromettano in questo modo l'immagine dell'#italia di fronte al mondo intero!La mia, nostra totale solidarietà al Presidente Draghi! ... Mostra di piùMostra di meno
    Vedi su Facebook

    6 giorni fa

    Marcello Carli
    Tutte e tutti ricordiamo la mancanza di senso di responsabilità del tennista #Djokovic.Oggi vorrei parlarvi di un esempio opposto, il nostro grande Matteo #Berrettini, miglior tennista italiano di sempre sull’erba, qualificatosi a Wimbledon, dove lo scorso era arrivato in finale.Ebbene: Berrettini ha scelto di fare il test sebbene non obbligatorio.Lo ha guidato, in questa decisione, una cosa semplice: il senso di responsabilità verso il prossimo.Ha il Covid e perciò dovrà ritirarsi, chiaramente gli piange il cuore, ed è triste.Ma ha dato una prova IMMENSA di serietà e sensibilità umana. E di RISPETTO!Grazie, caro Matteo: hai l'ammirazione di tutte le persone perbene! ❤️💪 ... Mostra di piùMostra di meno
    Vedi su Facebook

    Privacy Policy Cookie Policy